Cima Sappada [Zepódn]

Kratter s'Gàigars Haus

Borgata Cima Sappada - nucleo storico (n. civ. 80, 82)

Classe tipologica A.4^A.1cl

Datazione: XVII sec.

Catalogo 15.08

Complesso risultante dall'accorpamento di un'entità architettonica in legno di tipologia tradizionale lignea (hilzahaus) al lato settentrionale di una (presumibilmente seicentesca) unità in muratura caratterizzata da un'ampia arcata all'ingresso orientale dell'atrio, cui corrisponde, al piano superiore, una bifora decorativa. L'atrio centrale risulta voltato a vela in una forma assimilabile alla casa Solero Ortar di borgata Granvilla. Per tali caratteristiche A. Baragiola avanẓ l'ipotesi che l'edificio fosse in origine "la sede di qualche autorità o di qualche maggiorente" (La casa villereccia delle colonie tedesche del gruppo carnico - Sappada, Sauris e Timau, Padova, F.lli Drucker ed., 1915, p. 16).